News Ledha Milano

Ultima notizia

Misura B2, pubblicato il bando del Comune di Milano

Il Comune di Milano ha pubblicato sul proprio sito internet l’avviso pubblico per l’erogazione delle risorse previste dalla Misura B2, un contributo riservato alle persone in condizioni di disabilità grave o di non autosufficienza, nell’ambito del piano Programma operativo regionale che ha ripartito le risorse del Fondo per la non autosufficienza -Triennio 2022-2024

La Misura B2 si concretizza in interventi per garantire la piena permanenza della persona al proprio domicilio e nel proprio contesto di vita. Il contributo mensile, destinato all’assistenza di anziani, adulti e minori, viene erogato previa valutazione e predisposizione del “Progetto individuale di assistenza”.

Sono destinatari della Misura B2 le persone con disabilità grave o comunque in condizione di non autosufficienza in possesso di tutti i seguenti requisiti:

  • residenza nel Comune di Milano al momento di compilazione della domanda;
  • in condizione di gravità così come accertata ai sensi dell’art. 3, comma 3 della Legge 104/1992 oppure titolari dell’indennità di accompagnamento ai sensi della L.508/88 o della L. 18/1980;
  • In possesso di certificazione Isee 2024 in corso di validità. L’attestazione deve essere già stata ottenuta da Inps o dal Caf al momento di compilazione della domanda.

    In caso di richiedente maggiorenne è richiesto un Isee sociosanitario (o ristretto) inferiore o uguale a 25mila euro o nel caso di richiesta del “Buono sociale per il progetto di vita”  inferiore o uguale a 30mila euro. Se il richiedente è minorenne deve essere in possesso di un’attestazione Isee ordinario del proprio nucleo familiare inferiore o uguale a 40mila euro.

Sono tre i contributi economici previsti, alternativi e quindi non cumulabili tra loro

Buono sociale mensile caregiver familiare/caregiver finalizzato a compensare prestazioni di assistenza indiretta assicurate dal solo caregiver familiare pari a 100 euro mese (non soggette a rendicontazione) e a rimborsare gli interventi di assistenza diretta (interventi sociali integrativi) che favoriscono la sostituzione del lavoro di cura del caregiver familiare fino a un massimo di 3.600 euro all’anno a fronte di presentazione di adeguata documentazione di spesa relativa a:

  • prestazione socioassistenziale/tutelare a domicilio;
  • ricovero temporaneo in struttura residenziale;
  • prestazione socioeducativa/educativa a favore della persona con disabilità/non autosufficiente in contesti socializzanti (fuori dal domicilio), anche tramite sviluppo di progettualità, finalizzato al “sollievo”.

Buono sociale mensile per personale di assistenza regolarmente impiegato/assistente personale fino a un importo massimo di 800 euro al mese finalizzato a sostenere a titolo di rimborso le spese del personale di assistenza regolarmente impiegato.

Buono Sociale per Progetto di vita indipendente rivolto alle persone con disabilità grave tra i 18 e i 65 anni, che intendono realizzare il proprio progetto di vita indipendente senza il supporto del caregiver familiare, ma con l’ausilio di un assistente personale, autonomamente scelto e regolarmente impiegato e in presenza dei requisiti ministeriali richiesti dal Pro.Vi.

La richiesta di contributo per la Misura B2 può essere presentata esclusivamente online tramite la piattaforma ElixForm, accessibile nella sezione “Utilizza i servizi”, fino alle ore 12 di lunedì 17 giugno 2024. Si ricorda che per effettuare la domanda online è necessario essere in possesso di un’utenza Spid o di una carta d’identità elettronica (Cie) e di relativo lettore.

Per maggiori informazioni si consiglia di visitare il sito del Comune di Milano nella sezione dedicata alla Misura B2, in particolare di consultare l’avviso pubblico.

Tutte le Notizie